Loading...

Editoriale

Cna regala una festa a tutta la città

Un dono per festeggiare i 70 anni dell'associazione

In questo primo numero della rivista digitale di Cna Bologna “Io l’Impresa” annunciamo una festa, che dal 10 al 17 luglio Cna ha voluto organizzare e offrire alla città. Un dono di Cna e degli artigiani alla città per festeggiare i 70 dalla nascita dell’associazione. Una festa in cui abbiamo voluto portare grande artisti: Francesco de Gregori, Irene Grandi, Maurizio Galimberti. Ma abbiamo voluto anche portare nel cuore della città il saper fare degli artigiani, con un Expo Made in Bologna di imprenditori giovani e innovativi. Non ultimo abbiamo voluto con questa festa sostenere il restauro del Nettuno e celebrarlo con uno spettacolo tutto per lui. Perché abbiamo voluto organizzare questa grande festa? Per dare gioia e speranza ad una città, intendendo Bologna e tutta l’area metropolitana, che dopo anni molto difficili, di crisi non solo economica, si merita una speranza, un progetto, uno sforzo per invertire la tendenza, per consolidare i fragili elementi di ripresa che si intravvedono e sperare in un futuro migliore. Non è un caso che le celebrazioni del settantesimo Cna hanno come messaggio “Ieri, oggi e domani”. Settanta anni di storia sono un cammino lungo, pieno di ostacoli e di successi, ma per Cna sono un punto di partenza, non di arrivo. Cna sa che il futuro ci riserva altre sfide, legate al cambiamento e alla natura delle imprese. Cna nacque nel 1945, poco dopo la Liberazione di Bologna. Nel giugno1945 tre artigiani, Armando Gagliani (che fu poi il primo presidente Cna Bologna), Luigi Lanzi e Amleto Rocca si riunirono in comitato per la riorganizzazione sindacale dell’Artigianato Bolognese.

Vogliamo dare gioia e felicità ad una città che dopo anni difficili si merita speranza e progetti

Il 5 agosto 1945 fu approvato il primo statuto dell’artigianato provinciale bolognese (Apb), che poi negli anni 70 diventò Cna. In 70 anni gli artigiani bolognesi hanno ottenuto grandi conquiste, hanno realizzato progetti che hanno portato sviluppo e ricchezza per tutta l’economia bolognese: penso alla creazione dei consorzi, alla nascita delle aree artigianali, alla valorizzazione del Made in Italy. Oggi Cna coi suoi 14.000 associati è la più forte Cna d’Italia e la più forte associazione economica bolognese. Ma quello che ci preme maggiormente è il futuro: dare forza alle imprese bolognesi. Dare opportunità ai giovani, a quelli che vogliono fare impresa. In questo 2015 abbiamo sostenuto progetti che consentono ai giovani delle superiori, gratuitamente, di studiare per diventare imprenditori. La ripartenza dell’economia del territorio e di conseguenza delle nostre imprese deve essere l’idea guida a cui ci dobbiamo ispirare. Celebrando il tutto con una festa, una grande festa, a cui invitiamo persone, migliaia di persone, per divertirsi, per passare una serata di divertimento, che però non finisce una volta che si spengono le luci. Vogliamo che il divertimento e la speranza per Bologna proseguano a lungo dopo il 16 luglio.

Per scrivere a Valerio Veronesi mailto:ilpresidenterisponde@bo.cna.it

Io l'Impresa Bologna è realizzata dall'Ufficio Comunicazione Cna Bologna
Viale Aldo Moro 22 - 40127 - Bologna - mailto:comunicazione@bo.cna.it